CERCA:

Esposizioni on-line > Homo Faber > Tecnica > 2. Macchine edili e strumenti >
Logo_Tecnica
Homo Faber
Tecnica
NATURA SCIENZA
Oggetto originale
  2.5 Mosaico con teschio ed archipendolo
     


 
Opus vermiculatum; 47 x 41 cm
Napoli, MAN; inv. 109982
Pompei, dalla bottega R.I,5,2 (triclinio)
Metà del I sec. d.C. - II stile

Costituiva l'emblema nel pavimento del triclinio questo mosaico che, con la rappresentazione naturalistica del teschio e degli strumenti da muratore, esprime allegoricamente la caducità della vita e l'incombere della morte.
Ed è la libella, l'archipendolo, da cui pende il filo a piombo - lo strumento che serviva a controllare il livellamento della costruzione - che simbolicamente tutto eguaglia: dai suoi estremi pendono in perfetto equilibrio i simboli del potere (lo scettro e la porpora) e, a destra, la bisaccia ed il bastone, simboli della povertà.
Va sottolineato l'intento di rendere con precisione sia il teschio, con una fila di tessere di tono più scuro a sottolineare le suture ossee, che l'archipendolo, strumento che si conosce solo attraverso le raffigurazioni di epoca romana, dove sono ben evidenti gli elementi di congiunzione in bronzo della struttura in legno dello strumento.
     


 

Ricerca avanzata | Mappa del sito | Contattaci | Statistiche   © IMSS · Piazza dei Giudici 1 · 50122 Firenze · ITALIA