Vito Volterra Ancona 1860 - Roma 1940

Fisico matematico le cui ricerche spaziarono dall'analisi funzionale alle equazioni integrali ed integro-differenziali, dalla teoria dell'elasticitÓ alla biologia matematica. Ordinario di Meccanica razionale prima a Pisa e poi a Torino, nel 1900 fu chiamato a Roma alla cattedra di Fisica matematica. GiÓ presidente della SocietÓ dei XL (1919-20), dell'Accademia Nazionale dei Lincei (1923-26), del CNR (1923-26), presiedette dal 1921 fino alla morte il Comitato internazionale dei pesi e delle misure. Senatore del regno dal 1905, volontario durante la prima guerra mondiale, convinto antifascista, avendo rifiutato, nel 1931, di prestare giuramento di fedeltÓ al regime venne sospeso dall'insegnamento universitario ed in seguito anche da socio delle istituzioni scientifiche nazionali.