Carlo Matteucci



Forlì 1811 - Ardenza 1868

 

Scienziato, sin da giovanissimo compì ricerche di elettrochimica ed elettrofisiologia, che lo condussero in modo indipendente a formulare le leggi dell'elettrolisi. Nel 1840 ottenne dal granduca Leopoldo la cattedra di fisica sperimentale all'Università di Pisa. Considerato tra i precursori dell'elettrofisiologia, ebbe il merito di aver scoperto per primo la corrente muscolare, ossia il fenomeno elettrico connesso allo sforzo muscolare. Nel 1844 fu tra i fondatori della rivista "Il Cimento. Giornale di fisica, chimica e storia naturale", chiusa nel 1847 e rinata nel 1855 come "Il Nuovo Cimento", organo ufficiale della Società Italiana di Fisica dal 1897. Nel 1862 divenne ministro dell'Istruzione Pubblica e nel 1866 membro della Società italiana delle scienze.