Federigo Enriques  Livorno 1871 - Roma 1946

Titolare della cattedra di geometria proiettiva a Bologna a partire dal 1896, nel 1922 fu chiamato all'universitÓ di Roma dove rimase fino al 1938, anno in cui venne sospeso dall'insegnamento in virt¨ delle leggi razziali. Fu reintegrato pochi mesi prima della morte. Tra i fondatori della scuola italiana di geometria algebrica, Enriques allarg˛ gli orizzonti del dibattito scientifico occupandosi di filosofia, storia e didattica della matematica. Animatore di imprese intellettuali, nel 1907 fond˛ la rivista internazionale "Scientia" e divenne presidente della SocietÓ filosofica italiana, carica che tenne fino al 1913. Nel periodo 1922-34 fu presidente della "Mathesis" e, fino al 46, responsabile del "Periodico di Matematiche". Diresse, tra l'altro, la sezione di matematica dell'Enciclopedia Italiana.